Skip links

Usare tool di competitive analysis per battere la concorrenza

“Non reinventare la ruota”: amo questo detto perché ti costringe a fare di più con meno, partendo da quello che hai e migliorandolo. È lo stesso concetto fondamentale da seguire quando si esegue una competitive analysis.

Essere competitivi nel mercato: come diventare il miglior candidato

Avere una visione chiara dei parametri di riferimento nel mercato può aiutare a sollevare la tua strategia al di sopra del rumore e fare la differenza.

L’uso di strumenti di analisi competitiva non è un’attività che mira a copiare e incollare gli altri, ma piuttosto un modo per riconoscere qual è lo standard della qualità nella tua nicchia di mercato, analizzare ciò che manca e diventare quello che sta riempiendo il gap: in definitiva, offre un valore ancora maggiore di quello degli altri.

 Ci sono un sacco di beni e canali che potrebbero essere controllati per comprendere la strategia digitale dei concorrenti: i social media sono fra i più preziosi. Ma non ti preoccupare: prima di immergerti negli strumenti di analisi competitiva e social media monitoring, c’è molto che si può fare con un foglio di calcolo e con un po’ di tempo da dedicare.

Per eseguire una competitive analysis, è necessario conoscere la competizione da analizzare per prima. Se hai fatto i compiti a casa, dovresti avere già un’idea di chi siano i tuoi principali concorrenti. Ma ricorda: non devi puntare a un concorrente qualsiasi, ma vuoi invece puntare a quei concorrenti che hanno successo sui social media.

Già utilizzi i dati per progettare la tua strategia? Provalo! Abbiamo creato una checklist per aiutarti ad avere un’idea di come effettivamente sia il tuo approccio al marketing sui social media. Fai clic sul pulsante qui sotto per valutare la tua strategia.

SCARICA LA CHECKLIST

Una buona attività data-driven inizia da una forte consapevolezza di ciò che funziona e cosa no. È necessario essere profondamente consapevoli sia dei punti di forza che di debolezza per poter superare i problemi. Sentiti libero di scriverci e dirci cosa ne pensi. Ci piacerebbe conoscere la tua opinione!

Trova i brand della concorrenza

I social media sono un canale di marketing digitale mainstream, in cui ogni singolo concorrente ha un account di social media. Ma alcuni brand vogliono essere presenti, mentre altri mirano ad eccellere: identifica e concentrati su questi ultimi.

Il modo più semplice per trovare i tuoi concorrenti è ovviamente quello di partire da Google. Cerca le stesse parole chiave che i tuoi clienti di destinazione stanno utilizzando per trovare informazioni sul tuo mercato e sui tuoi prodotti. Evita parole chiave informative come “scarpe” e utilizzare parole chiave più interessanti come “scarpe da corsa per uomini” o “scarpe eleganti rosse”. Concentrati sui primi risultati e prendi appunti: 

  • Chi paga per presentarsi con la pubblicità di testo di AdWords? Queste dovrebbero essere i brand interessati a intercettare il traffico da queste ricerche di parole chiave, ossia i tuoi concorrenti potenzial
  • Quali sono i brand principali che si presentano? (escludi siti generici come Amazon o Ebay e contenuti puramente informativi come Wikipedia)

Se inserisci su Google, ad esempio, 10 parole chiave, dovresti iniziare a vedere le stesse aziende che appaiono più e più volte. Raccogli fino a 5 concorrenti principali e inizia a utilizzare un foglio di calcolo per elencarli assieme ai link ai loro siti.

Conosci la concorrenza

E ora il secondo step. Vai sui siti web, cerca l’intestazione o il piè di pagina e ta-daaa: dovresti trovare tutti i collegamenti ai profili di social media attivi. Copia e organizza i collegamenti nel foglio di calcolo. Ora che hai mappato la presenza sui Social, dovresti vedere:

  • Quali canali Social sono i più comunemente utilizzati nel tuo campo
  • Quali aziende sono le più attive
  • Quali brand stanno tentando di innovare utilizzando i social media (targettizzando nicchie o nuove piattaforme di social media per ottenere un vantaggio da first-mover – il primo a muoversi)

Ma andiamo più a fondo e concentriamoci principalmente su Facebook e Twitter.

Immagine che mostra alcuni pezzi degli scacchi, metafora della competitive analysis

Raccogliere i dati da Facebook

Consiglio rapido: se hai già una pagina Facebook (qualsiasi tipo di pagina Facebook) c’è una sezione specifica per raccogliere i dati dei propri concorrenti, proprio nella schermata di panoramica dei tuoi Facebook Insights. Hai capito bene! Dati sui tuoi concorrenti nei tuoi Insights di Facebook.

Fai clic sul pulsante Insights nella parte superiore dello schermo quando stai visualizzando la tua pagina personale, poi scorri verso il basso e vedrai una sezione dedicata. Seleziona tutte le pagine che vuoi monitorare (non importa se non si adattano al tuo settore, puoi farlo anche per i tuoi clienti) e poi dai un’occhiata a:

  • Totale n ° di like
  • Crescita dei like
  • N ° di post questa settimana
  • Interazioni questa settimana

Concentrarsi solo sul numero di like può essere ingannevole. I piaceri possono essere accumulati negli anni, o trascinati da eventi virali, o anche acquistati online. È molto meglio guardare alla crescita nel tempo e alla qualità delle interazioni. Ora vai a visitare le pagine Facebook e osserva attentamente il lato qualitativo della pagina. Di cosa stanno parlando? Come ne stanno parlando? Qual è l’umore nelle conversazioni nei commenti? Stanno pubblicando link? Fotografie? Video? Si tratta di un breve riepilogo delle informazioni da raccogliere sul foglio di calcolo:

  • Che tipo di contenuto stanno pubblicando? (Per tipo)
  • Che tipo di argomenti trattano? (Per argomento)
  • Quale contenuto va meglio? (Per interazioni)
  • Qual è il tono di voce della pagina? (Stile e personalità della comunicazione)
  • Qual è il sentimento dei commenti?

Raccogliere i dati da Twitter

Apri i link di Twitter e per cominciare segnati le metriche standard:

  • N° di followers
  • N° di following
  • N° di Tweets
  • N° di Liste

Soprattutto nelle liste, cliccaci e vai a vedere. Cerca di capire la strategia dietro la creazione della lista: stanno filtrando informazioni utili? Stanno raccogliendo influencer dallo stesso posto? Sono elenchi di ambassadors o power users? Sono correlati alle campagne precedenti?

Poi dai un’occhiata alla bio e soprattutto al link riportato nella bio. Potrebbero utilizzare Twitter per il posizionamento o per reindirizzare il traffico a una pagina o a una campagna specifica.

Infine scorri verso il basso e comincia ad analizzare gli ultimi tweet. Dal tweet feed dovresti poter trarre un’idea generale:

  • della frequenza dei tweet
  • del numero medio di likes
  • del numero medio di retweets
  • del numero medio di risposte

Inoltre, osserva anche il tipo di tweets: quali argomenti sono coperti? Possono essere raggruppati in macro-categorie? Cosa sta accadendo nelle risposte? Qual è stato il miglior tweet di tutti i tempi?

Ora che hai capito come funzionano Facebook e Twitter, puoi applicare gli stessi concetti ad altri Social Network, e finalmente avrai una matrice di tutti questi dati per ogni concorrente. Ma l’ascolto dei Social Media fatto a mano, non può andare molto lontano. Se vuoi scalare l’analisi su più concorrenti o se vuoi estrarre informazioni più precise, scavare nel passato, dovresti pensare di adottare uno strumento di Social Media Listening per la tua analisi competitiva.

Già utilizzi i dati per progettare la tua strategia? Provalo! Abbiamo creato una checklist per aiutarti ad avere un’idea di come effettivamente sia il tuo approccio al marketing sui social media. Fai clic sul pulsante qui sotto per valutare la tua strategia.

SCARICA LA CHECKLIST

Una buona attività data-driven inizia da una forte consapevolezza di ciò che funziona e cosa no. È necessario essere profondamente consapevoli sia dei punti di forza che di debolezza per poter superare i problemi. Sentiti libero di scriverci e dirci cosa ne pensi. Ci piacerebbe conoscere la tua opinione!

Iscriviti alla community KPI6 e ricevi news e report riguardanti le più importanti tematiche della tua professione: Social Media Listening, Big Data Analysis, Influencer Marketing e molto altro ancora.