Skip links

Come usare personality insights: analizza ogni valore come un professionista

Sapevi che esistono tecnologie in grado di rilevare la personalità di un utente sulla base di alcuni dei suoi post sui social media? Se non ne eri a conoscenza, potresti aver perso una delle più importanti innovazioni di marketing degli ultimi tempi.

Se sappiamo di più sulla personalità degli utenti dei social media, possiamo aprire qualsiasi porta per le nostre campagne di marketing. Ancora più importante, dovremmo essere in grado di targetizzare i nostri annunci con una precisione ineffabile, individuando gli individui che saranno più ricettivi verso uno specifico messaggio.

Questo articolo tratterà di come i tratti della personalità possono dare più efficacia ai tuoi sforzi di marketing. Ma se vuoi consultare direttamente un documento creato degli esperti di KPI6, fai clic qui per scaricare il nostro eBook completo.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Prima di poter parlare di come utilizzare i personality insights come strumento di marketing, dobbiamo sapere quali sono e perché negli ultimi anni sono stati riconosciuti come una tecnica di analytics fondamentale.

L’elemento chiave nel loro sviluppo è stato l’avanzamento della ricerca sui modi in cui il linguaggio che utilizziamo può essere mappato su tipi di personalità realmente esistenti. Per secoli, o addirittura migliaia di anni, i filosofi hanno riflettuto sull’esistenza di “tipi di personalità“.

Questo concetto prese forma attraverso i “Big Five“. Teorizzata per la prima volta nel diciannovesimo secolo, questa ipotesi tendeva a mappare il comportamento umano attraverso 5 fattori di personalità: apertura, coscienza, estroversione, gradevolezza e nevroticismo (in breve OCEAN).

All’inizio, tutto ciò era generalmente basato sulla speculazione, non su complessi fatti empirici. L’avvento dell’AI e il grande aumento della potenza di calcolo hanno fornito questi dati, fornendo ai ricercatori della personalità una quantità senza precedenti di informazioni per testare le loro teorie.

Come IBM ha creato un nuovo, potente tool per targetizzare le audience

In particolare, IBM ha implementato il suo sistema Watson AI per verificare se le informazioni testuali create dagli utenti dei social media potevano essere analizzate tramite il sistema OCEAN.

A partire dal 2012, Watson ha iniziato ad analizzare le parole utilizzate dagli individui sui social media e le ha collegate e incrociate tramite Linguistic Inquiry e il dizionario psicolinguistico Word Count (LIWC). In questo modo, i tecnici IBM sono stati in grado di ordinare gli utenti in “nevrotici” o “aperti”, come suggerisce il sistema OCEAN.

Nel fare questo, hanno aperto un campo completamente nuovo per i social media marketer. Ad esempio, IBM ha scoperto che gli utenti che presentano caratteristiche altamente nevrotiche ma aperte sarebbero molto più propensi a fare clic sugli annunci. In un ambiente in cui le percentuali di clic significano tutto, quel tipo di informazioni è prezioso.

Quindi, speriamo che il valore dei personality insights stia diventando più chiaro. Fortunatamente, Watson non è stato monopolizzato da IBM e le sue scoperte sono disponibili a chiunque voglia utilizzarle. Di conseguenza, siamo in una posizione migliore che mai per scoprire il pubblico che risponderà meglio alle nostre campagne.

Ma come puoi mettere queste idee al servizio della tua azienda? Scopriamolo insieme.

Come trasformare i personality insights in una macchina da profitto

I “Big Five Personality Traits” utilizzati da Watson possono cambiare le carte in tavola quando si cerca di scoprire il pubblico giusto da scegliere per annunci o contenuti, ma ogni tratto deve essere compreso correttamente. Dobbiamo sapere che cosa significa ottenere un punteggio elevato in “estroversione” prima di poterlo mappare sul pubblico del mondo reale. Quindi, ecco una rapida introduzione.

1. Apertura

Prima di tutto, coloro che ottengono un punteggio elevato in apertura sono caratterizzati dalla ricerca di nuove esperienze, dall’attitudine creativa e dal desiderio di intraprendere attività intellettualmente stimolanti. Non hanno paura di provare qualcosa di nuovo, e in effetti possono vederlo come un valore positivo in sé.

2. Coscienziosità

Gli individui che ottengono un alto punteggio in coscienziosità tendono a mostrare un’intensa preoccupazione per gli altri esseri umani e il mondo naturale. Mettono l’etica al di sopra dell’innovazione e attribuiscono sistematicamente qualità morali ai prodotti che consumano.

3. Estroversione

Le persone classificate come estroverse tendono ad avere dense reti sociali. Dimostrano un atteggiamento positivo, sono ottimisti, pieni di energia quando interagiscono con amici e sconosciuti e sono disposti a esprimere opinioni ferme su una vasta gamma di argomenti. Come abbiamo notato in precedenza, è anche più probabile che rispondano a concorsi o a cercare premi e gratificazioni.

4. Gradevolezza

Quelli che danno un punteggio alto in gradevolezza sono di solito più umili e modesti. Mostrano simpatia per gli altri e cercano di disinnescare i conflitti, preferendo la cooperazione ove possibile. Inoltre, il linguaggio che usano suggerisce forti legami familiari e comunitari.

5. Neuroticismo

Se gli individui ottengono un punteggio elevato per il neuroticismo, tenderanno a mostrare forti risposte emotive. Tendono a cercare sicurezza, evitando i contenuti che li allarmano o li minacciano. E apprezzano la fiducia sopra ogni altra cosa, richiedendo ulteriore rassicurazione su opinioni o questioni di fatto.

Queste sono semplificazioni, ma come ha dimostrato Watson, la tassonomia di OCEAN ha valide applicazioni nel mondo reale. Enormi comunità di utenti dei social media possono essere classificate in base a questi 5 tratti. In ogni caso, il valore reale può essere estratto con più facilità dove gli elementi si combinano.

Continua a leggere per conoscere alcune interessanti applicazioni del modello Big 5 nel mondo reale, o consulta direttamente a un nuovo contenuto degli esperti di KPI6 facendo clic qui per scaricare il nostro eBook completo.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Ecco alcune idee su come trasformare i tratti della personalità in conversioni.

1. Usa i personality insights per perfezionare le campagne di localizzazione

Il localised marketing può pagare grandi dividendi, specialmente per attività come agenti immobiliari o ristoranti, ma può anche essere costoso. Tuttavia, se scegli come target le persone in zona con i giusti tratti della personalità, aumenti il ​​tuo ritorno senza possibilità di errore.

Ad esempio, potresti voler analizzare un’area geografica per le persone che ottengono un punteggio elevato per gradevolezza. Dato che questi individui sono noti per avere un più alto senso di comunità, potrebbero essere un obiettivo migliore per le campagne locali.

2. Conoscere quali utenti risponderanno a concorsi e sondaggi

Massimizzare le statistiche sul tuo engagement su Facebook e Twitter è una sfida costante e molti soldi possono essere sprecati per gli utenti che semplicemente non sono in grado di rispondere.

Se inizi a usare strumenti come i Twitter polls, i Facebook polls o competizioni su piattaforme come Instagram, riuscirai a isolare le comunità di utenti che ottengono un punteggio elevato nella dimensione emotiva. Sappiamo che è molto più probabile che facciano clic su contenuti interattivi, pertanto il loro targeting aumenterà sicuramente i tassi di coinvolgimento.

3. Diffondi il tuo messaggio in modo più efficiente

Può l’analisi dei tratti della personalità aiutare il tuo marchio a diventare più virale, più spesso? Tecnicamente, sì.

Potresti infatti volerti concentrare su individui che ottengono un punteggio elevato per apertura. Questi utenti sono caratterizzati da una propensione alla condivisione e dalla volontà di essere esposti a nuovi contenuti e nuove idee.

Se riesci a incanalare i tuoi contenuti condivisibili presso quegli utenti, c’è una possibilità molto più alta di diffondere tali contenuti in lungo e in largo.

4. Sfrutta l’etica del tuo brand

Molti brand hanno una storia da raccontare che va oltre i loro prodotti principali. Potrebbero essere molto attivi nella beneficenza, utilizzare ingredienti rispettosi della salute o agire responsabilmente nei confronti dell’ambiente. In ogni caso, tali qualità possono essere convertite in engagement e conversioni.

Tuttavia, raggiungere “consumatori etici” non è sempre facile. E in questo, i tratti della personalità possono essere un prezioso input. Se si isolano i consumatori coscienziosi (e forse gradevoli), è pensabile ottenere un maggiore buy-in per i prodotti con una USP etica.

Metti un po ‘di personalità nelle tue strategie di marketing

Le intuizioni sulla personalità non sono nuove, ma i modi in cui possiamo applicarle sì. Gli strumenti disponibili su KPI6 si basano sui sistemi analitici innovativi scoperti da IBM Watson e possono fornire approfondimenti accurati sul complesso pubblico dei social media.

Come abbiamo visto, questi approfondimenti possono aiutare le aziende a conoscere i propri clienti con un livello di dettagli senza precedenti. Utilizzati bene, consentono una capacità di targeting delle audience che sarebbe stata impossibile solo pochi anni fa. Pertanto, mettili subito al lavoro per la tua azienda.

Se vuoi saperne di più su come sfruttare il potere dell’analisi della personalità, fai clic qui per scaricare il nostro eBook gratuito. Ti aiuteremo a incanalare il tuo pubblico come mai prima d’ora.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Iscriviti alla community KPI6 e ricevi news e report riguardanti le più importanti tematiche della tua professione: Social Media Listening, Big Data Analysis, Influencer Marketing e molto altro ancora.